Daniele Nava

SOTTOSEGRETARIO ALLE RIFORME ISTITUZIONALI, AGLI ENTI LOCALI, ALLE SEDI TERRITORIALI E ALLA PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA DI REGIONE LOMBARDIA

COMUNICATI STAMPA
07/11/17 - Sicurezza: 45.000 euro ai Comuni lecchesi da Regione Lombardia - Daniele Nava: “Continuiamo ad affiancare i Comuni per incrementare la sicurezza”

7 novembre 2017 – Sono state diffuse le graduatorie relative ai finanziamenti per la sicurezza in Regione Lombardia. Di seguito l'elenco dei progetti finanziati in provincia di Lecco per un totale di circa 45.000 euro. Soddisfatto il sottosegretario lecchese Daniele Nava che ha commentato: “Con questi bandi dedicati alle municipalità Regione Lombardia affianca i Comuni su un tema forte e sentito come quello della sicurezza. Si tratta di risorse che Valmadrera, Bellano, Cremeno, Oggiono, Galbiate e Lomagna potranno sfruttare per migliorare le proprie dotazioni e far sentire così più sicuri cittadini e imprese”.



A) BANDO SICUREZZA (1 progetto euro 20.000)
VALMADRERA                                     euro 20.000


B) BANDO PROTEZIONE CIVILE (6 progetti euro 24.737,88)
VALMADRERA                                                                                    euro 4.105
BELLANO                                                                                euro 4.599,40
CREMENO                                                                               euro 4.826,32
OGGIONO                                                                               euro 4.796,15
GALBIATE                                                                               euro 1.431,45
LOMAGNA                                                                               euro 4.979,56






07/11/17 - Post Wikimania: i Comuni presentano nuovi progetti - Nava e Rossi: “Grande attenzione di Regione Lombardia per il territorio”

7 novembre 2017 - Sono in via di definizione i progetti per il post Wikimania, che andranno ad aggiungersi al Progetto dell’Ostello Tecnologico di Esino. Si tratta di un ‘Itinerario fra Lago e Monti’ che comprende la riqualificazione e l’ampliamento del sistema di passerelle sospese alla roccia all’interno dell’Orrido a Bellano; la riqualificazione della Piazza IV Novembre a Lierna con le opere dell’artista Giannino Castiglioni; il collegamento fra la sponda destra del torrente Pioverna (ove si snoda la ciclopista della Valsassina) con la sponda sinistra a Taceno; e, infine, interventi per il miglioramento  del Percorso degli Innamorati a Varenna.

Nell’ambito del programma ‘post Wikimania’ finalizzato al rilancio turistico del comune di Esino e degli altri comuni che hanno sottoscritto il protocollo d'intesa con Regione Lombardia, le due Comunità Montane e la Provincia di Lecco, l’Assessore allo Sport Antonio Rossi ed il Sottosegretario Regionale alle Riforme Istituzionali, Enti Locali, Sedi Territoriali e Programmazione Negoziata Daniele Nava ieri mattina hanno incontrato i Sindaci dei Comuni di Bellano, Taceno, Varenna per discutere dei progetti finalizzati al rilancio dell’Area Centro Orientale del Lago di Como.

“E’ stato un incontro positivo – hanno dichiarato Nava e Rossi - I sindaci Antonio Rusconi, Marisa Fondra, Mauro Manzoni ed Edoardo Zucchi hanno illustrato in via preliminare una proposta unitaria di ‘Itinerario fra Lago e Monti’, intervento che si potrà aggiungere a quello, già in fase avanzata, proposto dal comune di Perledo per la realizzazione dell’elisuperficie e al progetto dell’Ostello Tecnologico di Esino Lario in corso di definizione”.

Regione Lombardia sin da subito ha capito l’importanza della manifestazione mondiale, che si è tenuta nell'estate del 2016 e che ha rappresentato una grande opportunità per l'area centro orientale del lago di Como. “Per questo – hanno sottolineato il sottosegretario Nava e l’assessore  Rossi - il Presidente Maroni, che segue  con particolare interesse la concretizzazione degli interventi, ha deciso di destinare importanti risorse per il rilancio di Esino Lario e dei comuni limitrofi”. 

“Ancora una volta dimostriamo che Regione Lombardia è attenta alle esigenze del territorio e disponibile a supportare gli enti locali – hanno concluso i due esponenti della Giunta regionale -  

Nelle prossime settimane è previsto un ulteriore incontro con tutti gli attori coinvolti per verificare lo stato di avanzamento del protocollo d'intesa”.

 






06/11/17 - Disabili, Daniele Nava: “Il nostro impegno per garantire a tutti condizioni di vita adeguate”

Lo scorso 9 ottobre la Giunta regionale ha stanziato altri 6 milioni di euro a favore dell'inclusione scolastica degli studenti disabili. Regione Lombardia ha quindi concretizzato un impegno superiore alla spesa storica, portando le risorse regionali per l'anno 2017 per gli studenti disabili a un totale di 24,3 milioni, che si aggiungono ai 13,7 milioni derivanti da trasferimenti statali. Il totale è quindi di 38 milioni così che la funzione delegata dallo Stato alla Regione è finanziata per il 36% dal Governo e per ben il 64% dalla Regione con proprie risorse.

“Regione Lombardia, attraverso le Linee guida approvate lo scorso 30 giugno, ha così assicurato condizioni di assistenza uguali e certe su tutto il territorio per circa 5.000 studenti delle scuole secondarie di secondo grado e dei centri di formazione professionale. Con questo nuovo provvedimento investiamo ulteriori 6 milioni di euro per le esigenze dei casi più difficili che saranno valutati uno per uno dagli uffici competenti”, commenta Daniele Nava, sottosegretario regionale alle Riforme Istituzionali.

“Sono forti la volontà e l'impegno di Regione Lombardia per disegnare un sistema coerente che valorizzi le differenze e le eccellenze territoriali e tenga conto di tutte le esigenze delle ragazze e dei ragazzi che frequentano la scuola secondaria e i percorsi di istruzione e formazione professionale”, conclude il sottosegretario.






24/10/17 - Province, Daniele Nava: “A Lecco 900.000 euro per l’esercizio delle funzioni delegate e 334.118 euro per i disabili”

"Dopo la bocciatura del Referendum costituzionale ci siamo "rimboccati le maniche" per mettere un limite ai danni causati dalla Legge Delrio che, alla luce del risultato delle consultazioni, ha creato una situazione insostenibile per le province e i servizi da esse erogate a cittadini e imprese. Regione Lombardia, con le risorse messe in campo, ha manifestato per l'ennesima volta un grande senso di responsabilità. Siamo stanchi di dover subire le politiche del Governo nazionale senza avere alcuna voce in capitolo e doverne poi pagare anche le conseguenze".

Lo ha spiegato il sottosegretario alle Riforme istituzionali, agli Enti locali, alle Sedi territoriali e Programmazione negoziata Daniele Nava, che oggi ha siglato l'intesa con l'Unione delle province lombarde per il finanziamento delle funzioni regionali delegate per il 2017, insieme al presidente della Giunta regionale, Roberto Maroni, all'assessore all'Agricoltura, Gianni Fava, e al presidente dell'Unione delle Province Lombarde, Pierluigi Mottinelli.

Il Sottosegretario Nava ha aperto la conferenza stampa ringraziando il Presidente Maroni e le province rappresentate dal Presidente Mottinelli, con le quali è stato avviato un lungo percorso di confronto e consultazione per riuscire a limitare i danni causati dalla legge Delrio.

"Sono due - ha poi spiegato Nava - i capitoli in cui si articola l'intesa siglata oggi con le Province, 14,72 milioni per l'esercizio di funzioni delegate su tutte le province e un altro importantissimo capitolo, quello dei servizi per gli studenti disabili, 9,76 milioni, rimasto scoperto a più riprese per una confusione di attribuzioni e responsabilità che prima di queste tentate riforme erano chiare".

"Vista la tematica, così delicata - ha aggiunto Nava, in riferimento ai fondi per gli studenti disabili - registriamo con soddisfazione questo passaggio che ci consente di giungere finalmente a una soluzione così attesa e di assicurare ai cittadini servizi importanti".

IL DETTAGLIO - Esercizio delle funzioni delegate alle Province (14,72 milioni di euro): Bergamo 1.8 milioni; Brescia 2.6 milioni; Como 1.22 milioni; Cremona 1.1 milioni; Lecco 900 mila; Lodi 700 mila; Mantova 900 mila; Monza 1.1 milioni; Pavia 1.4 milioni; Sondrio 1.4 milioni; Varese 1.6 milioni.

Servizi per gli studenti disabili (9,76 milioni di euro): Bergamo 1.348 826 euro; Brescia 2.630.295 euro; Como 782.613; Cremona 673.378 euro; Lecco 334.118 euro; Lodi 250.311 euro; Mantova 554.598 euro; Monza 1.325.287; Pavia 521.519 euro; Sondrio 315.232 euro; Varese 1.120.123 euro. 






23/10/17 - Referendum, Daniele Nava: “Il popolo lombardo vuole cambiare!”

Il sottosegretario: “Il Governo deve ascoltare tre milioni di cittadini operosi”

"I risultati dell’affluenza del referendum in Lombardia, nonostante questa consultazione non sia stata promossa mediaticamente come altre elezioni, denotano la voglia del popolo lombardo di cambiare. Se il dato dell’area metropolitana di Milano fosse come quello delle altre province, avremmo superato il 50%”.

Questo il commento di Daniele Nava, sottosegretario regionale alle Riforme Istituzionali e Coordinatore lombardo di Energie PER l'Italia.

“Ma anche considerando il dato di Milano, l’affluenza è molto alta se paragonata a recenti elezioni e, ancora di più, agli altri referendum del passato. Considero politicamente questa affluenza uno schiaffo a chi non vuole cambiare e a chi non vuole riconoscere alla Lombardia il ruolo che i numeri le hanno affidato da tempo. Il Governo non potrà non tenere conto di questi tre milioni di cittadini operosi che chiedono solo di poter far progredire ancora di più la propria terra, aiutando così anche le regioni meno capaci".

“Andando oltre il dato elettorale, vorrei anche evidenziare come, ancora una volta, la Lombardia abbia aperto la pista alle novità: abbiamo sperimentato per la prima volta in Italia il voto elettronico che, pur con qualche comprensibile difficoltà per via del debutto, costituisce un elemento di grande civiltà rispetto alle schede cartacee e al relativo impatto ambientale e di innovazione considerato i livelli di tecnologia in cui viviamo e che ci impongono un’evoluzione anche in questo ambito”.

Infine Nava guarda al dato locale, evidenziando “lo straordinario risultato per Lecco e provincia con il 44,78% di votanti che con Bergamo (47,37%) rappresenta la punta di diamante dell’affluenza alle urne in Lombardia”.





Pagine:   1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  
EVENTI
ULTIME NEWS



Design? OscarNet